La notte di San Giovanni : il solstizio d'Estate

Un'antichissima tradizione legata al solstizio d'estate e alla notte più corta dell'anno, una festa che conserva intatto, fascino e magia. Numerosissime in molti paesi d'Italia le celebrazioni legate a riti ed usanze popolari che si perdono nella notte dei tempi. Inizialmente veniva festeggiata il 21 giugno in omaggio al Sole, ringriaziandolo del raccolto ottenuto, successivamente il Cristianesimo preferì la data del 24 giugno coniungandola alla ricorrenza di San Giovanni Battista.

Grande protagonista dell'evento è la pianta di Iperico detta anche "erba di San Giovanni" o "scacciadiavoli" che per l'appunto veniva principalmente usata per allontanare le influenze del maligno. Questa notte è anche celebre per i i grandi falò che vengono accesi e attorno ai quali ci si riunisce cantando, ballando e ascoltando antiche storie.

Tra le tante iniziative, nella nostra regione segnaliamo quella di Collepardo, in provincia di Frosinone grazie all'impegno del fitopreparatore Marco Sarandrea, apprezzato titolare dell'omonima azienda di liquoreria ed erboristeria.