Seleziona una pagina

Il Castagnaccio è un dolce tipico della tradizione contadina. L’ingrediente principale è ovviamente la farina di castagne, ricavata dal frutto sano e nutriente della pianta Castanea Sativa. Per il suo elevato apporto di carboidrati complessi, la castagna è fonte massima di energia, veniva chiamata infatti “Pane dei poveri”. E’ anche una buona fonte di fibre, potassio e vitamine del gruppo B. Con uvetta, noci, pinoli e rosmarino, classici ingredienti utilizzati nella ricetta, ve la proponiamo in una versione light e moderna, con l’aggiunta della farina di cocco. Un dolce consigliato per sportivi e per chi svolge una vita molto attiva.

*Ingredienti*

  • 750ml acqua
  • 250 gr farina di castagne
  • 250 gr farina di cocco
  • 100 gr pinoli
  • 100 gr noci
  • buccia di arancia
  • 1 manciata rosmarino
  • pizzico sale marino
  • 6 Cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 50 gr di uvetta

*PROCEDIMENTO*

Mettere l’uvetta a mollo in acqua tiepida per farla rinvenire.
In una ciotola setacciare la farina di castagne e quella di cocco, per rimuovere eventuali grumi. Aggiungere un pizzico di sale. Versarvi poco per volta l’acqua, mescolando il tutto con una frusta fino ad ottenere una pastella ben amalgamata e morbida. (avendo usato la farina di cocco, nel nostro caso serviranno solo 650 ml di acqua).

                                             

 

Strizzare e asciugare l’uvetta e aggiungerla all’impasto, assieme ai pinoli e alle noci tritate grossolanamente (tenendo da parte un piccolo quantitativo di pinoli e noci che utilizzeremo per decorare il castagnaccio prima di infornarlo) e agli altri ingredienti.

 

                                               

 

Versare il composto in una teglia bassa (spennellata con un po’ di olio), fino a raggiungere circa 1 cm di altezza. Quindi, cospargere con le noci e i pinoli messi da parte e con qualche ago di rosmarino fresco.

 

 

Infornare per 30 minuti a 200°C (forno preriscaldato) fino a che si saranno formare delle crepe  e la frutta secca sia diventata dorata.

….ALLA PROSSIMA INFORNATA!