Seleziona una pagina

Con il termine petit four, si intende la piccola pasticceria tipicamente francese, generalmente consumata alla fine di un pasto o servita come dessert. Il nome deriva dal francese petit four, che significa “piccolo forno“. I petits fours venivano tradizionalmente realizzati durante il processo di raffreddamento del carbone, nei forni in mattoni del diciottesimo secolo.

La storia dei dolci tradizionali francesi passa per tanti step che si arricchiscono di storie interessanti e spesso curiose. Il gelato arrivò nel Cinquecento, con il matrimonio di Caterina de’ Medici e il futuro Enrico II, così come anche la pasta choux inventata da Popelini, celebre pasticciere italiano giunto alla corte francese con Caterina. Lo sviluppo più evidente della pasticceria francese si ebbe soprattutto ne XIX secolo, grazie anche a Marie Antoine Carême. Fu lei, infatti, a codificare uno stile di cucina nella sua opera “Il pasticciere reale”, ancora oggi un punto di riferimento per i cultori del settore.

Per la ricetta di oggi abbiamo scelto un famoso protagonista di questa splendida nazione: I Macarons

Il pasticcino è composto da due pezzi a cupola, dalla caratteristica superficie liscia, la circonferenza guarnita di increspature, e la base piatta. Gli intenditori ne apprezzano una delicata crosticina a guscio d’uovo che rende il dolce più umido e arioso all’interno.

*Ingredienti*

Per la base

  • 100 gr di albumi

  • 125 gr di farina di mandorle

  • 200 gr di zucchero a velo di canna

  • 25 gr di zucchero mascobado

Per la ganache

  • 150gr di cioccolato bianco

  • 1 cucchiaio di crema di mandorle

  • 100gr di panna liquida

*Procedimento*

Con l’aiuto di un setaccio, setacciamo bene la farina di mandorle

Setacciamo anche lo zucchero a velo ottenuto dopo averlo tritato in un mixer.

Con l’aiuto di un cucchiaio mescoliamo bene il composto farinoso. Mettiamolo da parte e montiamo bene gli albumi.

In una ciotola separiamo gli albumi dai tuorli e con l’aiuto delle fruste elettriche montiamoli a neve.

Riprendiamo il composto farinoso e aggiungiamolo agli albumi poco alla volta. Mescoliamo bene con un cucchiaio o una spatola fino ad ottenere un composto spumoso e senza grumi.

Riempiamo una sac a poche e formiamo, su una teglia rivestita da carta forno, i nostri macarons. Lasciamo riposare i macarons sulla teglia per 30 minuti, fino a quando toccandoli non saranno ben asciutti. Cuociamoli a 180° per circa 10-12 minuti.

In una ciotolina, uniamo 100g di cioccolato fondente e un cucchiaio di crema di mandorle a 100g di panna bollente. In questo modo il cioccolato e la crema si scioglieranno molto velocemente. Mescoliamo bene e lasciamo raffreddare completamente la crema.

Con l’aiuto di una sac a poche, riempiamo tutti i macarons. Chiudiamoli bene e lasciamoli solidificare per qualche minuto. I macarons sono pronti per essere serviti!

..Alla prossima infornata!