Seleziona una pagina

La macedonia viene dalla Francia (macédoine) ed è un miscuglio di frutta varia, tagliata a pezzi con aggiunta di succo di limone, zucchero ed eventualmente liquore. Il nome sembra che abbia proprio a che fare con l’omonima regione europea: si tratta di un’allusione scherzosa o all’eterogeneità dei popoli della Macedonia balcanica, o al carattere composito dell’impero di Alessandro Magno. A quest’ultimo significato faceva riferimento L. de Bachaumont nel 1771 definendo un libro une macédoine littéraire («una macedonia letteraria»). Assai meno probabile invece che l’origine della parola sia da ricondurre al fatto che la macedonia di verdura si faceva con il macerone, una pianta i cui germogli hanno sapore di sedano. Ma se anche fosse così, ci sarebbe di mezzo la Macedonia: il nome macerone, infatti, viene da Macedonicum petroselinum, «prezzemolo di Macedonia».

Per il nostro appuntamento domenicale, abbiamo deciso di preparare una versione golosa e in stile cheesecake : la nostra Macedonia alternativa.

*INGREDIENTI*

150 g di biscotti a piacere (senza zuccheri aggiunti)

50 g di olio di germe di mais

300 g di ricotta di pecora

50 g di gocce di granella Cacao Crudo

25 g di malto di riso

Frutta di stagione per decorare

*PROCEDIMENTO*

Frullare i biscotti fino a ridurli in polvere e versare in una ciotola.
Colare l’olio di semi sulla polvere di biscotti e girare con un cucchiaio fino ad ottenere una pasta omogenea.
Prendere il tutto e uniformare in un coppapasta, lasciando in frigo mezz’ora.
Nel frattempo lavorare la ricotta con il malto di riso e la granella di cioccolato, fino ad ottenere una crema morbida ma non liquida.
Versare sopra la base di biscotti e livellare.
Mettere in frigo per tre ore e dopo decorare con frutta a piacere, e coco rape.

..alla prossima preparazione!