Seleziona una pagina

L’8 marzo si festeggia la festa della donna, una ricorrenza fortemente simbolica e sentita.
Questa festa nasce da una storia decisamente significativa e che non va dimenticata. Di sicuro la festa della donna è una buona occasione per passare del tempo con le amiche o in generale con le donne della tua vita a cui vuoi bene.

Simbolo “dolce” di questa ricorrenza è senza dubbio, LA TORTA MIMOSA!

La torta fu creata a Roma proprio in occasione della Festa della donna e venne concepita fin dalla sua nascita come simbolo culinario della ricorrenza femminile. Esiste però un’altra teoria sulle origini della torta mimosa, che colloca la nascita del dolce della festa delle donne a Rieti. Lì, secondo le narrazioni del tempo, l’innovativo cuoco Adelmo Renzi propose per la prima volta, nel suo ristorante, la famosa torta. Nel 1962, lo chef prese parte a un concorso di torte a Sanremo, aggiudicandosi la kermesse. La torta mimosa fu ritenuta il dessert perfetto per rendere omaggio al centro ligure, già allora noto come la città dei fiori.


*INGREDIENTI*

(per il Pan di Spagna)

  • 300 g di farina di tipo 2
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 250 g di malto di riso
  • 50 g di olio evo
  • 300 ml di latte di riso
  • buccia di 1 limone

(per la Crema)

  • 300 ml di latte di riso
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle bianca (100%)
  • 1 cucchiaino di agar agar in polvere
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • Amido di riso quanto basta

Succo di mela per la bagna e cacao amaro per decorare. 

*Procedimento*

Per la preparazione del pan di spagna, andremo a mettere in una ciotola la farina con l’olio evo, la buccia di limone e il lievito, mischiando energicamente con una spatola.

Aggiungiamo il malto di riso e il latte di riso e con delle fruste elettriche, amalgamiamo i vari ingredienti formando un composto uniforme.

Versiamo il composto in una teglia rotonda da 28 cm, e inforniamo a forno statico a 175 gradi per 35 minuti

Andiamo poi con la preparazione della crema.

Iniziamo sciogliendo l’agar agar nel latte di riso. Mettiamo sul fuoco e aggiungiamo la crema di mandorle e portiamo a bollore. Passato un minuto, togliamo dal fuoco e aggiungiamo la scorza ed eventualmente un pó di amido, se la crema dovesse essere troppo liquida. Tenere in frigo il tutto per 20 minuti.

Prendiamo il nostro pan di Spagna e lo dividiamo in due parti. La parte che farà da base, verrà bagnata con il succo di mela per renderlo più morbido dopo la conservazione in frigorifero.

Stendiamo la nostra crema sulla base e aggiungiamo la favolosa granella di cacao crudo (opzionale)

Tagliamo a strisce e poi in piccoli quadrati, la parte superiore del pan di spagna e lo distribuiamo sulla crema stesa, fino a coprire la stessa.

Passiamo il cacao amaro setacciato e serviamo dopo una notte in frigo!

..Alla prossima infornata!